Questions & Answers

Non abbiamo niente da nascondere. Se hai una domanda, abbiamo una risposta.

Di seguito trovi alcune domande frequenti.

Cos'è "Prima" e perchè è diversa dalle altre mascherine chirurgiche?

Prima è la mascherina chirurgica di Tipo IIR creata da Sanintek S.r.l..
Si differenzia dalle altre mascherine perchè:
E’ prodotta unicamente con materiali italiani, certificati e sicuri!
L’intera linea di produzione è stata studiata, progettata e realizzata in Italia dalla Smac S.r.l., azienda di automazioni industriali.
Viene realizzata in Italia, nello stabilimento Sanintek S.r.l a Camisano Vicentino (VI).

Mascherine chirurgiche di Tipo I, II, IIR, qual'è la differenza?

Le maschere facciali ad uso medico, in base ai requisiti definiti dalla Direttiva 93/42/CEE, sono classificati come Dispositivi Medici di 1ª Categoria.

Generalmente sono destinate ad essere utilizzate in sale operatorie e in attività sanitarie. La norma EN 14683:2019, descrive due tipi di maschere facciali ad uso medico con i relativi livelli di protezione: Le maschere facciali ad uso medico specificate nella presente norma europea EN 14683:2019+AC sono classificate in due tipi (Tipo I e Tipo II) secondo l’efficienza di filtrazione batterica, mentre il Tipo II è ulteriormente suddiviso a seconda che la maschera sia resistente o meno agli spruzzi.

La “R” indica la resistenza agli spruzzi. Quelle di tipo II (tre strati) e IIR (quattro strati) offrono una maggiore efficienza di filtrazione batterica ( 98%), come su detto, la IIR è resistente anche agli spruzzi in particolare in situazioni epidemiche o pandemiche. Le maschere di tipo II sono destinate principalmente all’uso da parte degli operatori sanitari in sala operatoria o in altre attività mediche con requisiti simili.

Si possono riutilizzare le mascherine chirurgiche?

Sono da considerarsi dispositivi monouso, del tipo usa e getta. A tal fine la norma UNI 14683 fornisce alcune utili indicazioni, dovrebbe infatti essere smaltita quando:

  • Non è più necessaria, ad esempio al termine del turno di lavoro.
  • Tra due necessità di utilizzo, quando c’è un’ulteriore necessità di protezione si dovrebbe indossare una nuova mascherina.
  • Se diminuisce l’efficacia filtrante, ad esempio in caso di inumidimento.
  • Viene toccata con le mani.
Si possono usare mascherine chirurgiche non certificate?
Se per non certificate intendi prive della marcatura di prodotto CE si è possibile.
Ti invito tuttavia a prestare estrema attenzione e cautela, perchè ci sono dei distinguo da fare. Devi infatti sapere che:
Tutte le mascherine chirurgiche devono essere validate dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS). Vai sul sito ISS per leggere l’elenco, in continuo aggiornamento, degli importatori e/o produttori validati.
E’ vietato utilizzare come DPI di protezione per le vie respiratorie mascherine chirurgiche autocostruite.
Esiste quindi una deroga all’uso di mascherine prive del marchio CE, ma questo non significa che si possano usare DPI privi degli standard e requisiti di sicurezza, che poi sono quelli previsti dalla norma UNI 14683. Prima di effettuare un ordine accertati della provenienza e della presenza della validazione della fornitura.
PS: se ti vendono una mascherina conforme alla UNI 14683 accertati che sia CE oppure che sia validata dall’Istituto Superiore di Sanità.
Come si smaltiscono le mascherine?
Le mascherine chirurgiche utilizzate in ambiente di lavoro, non contaminate, sono considerati “Rifiuti speciali assimilati agli urbani“, codice CER 200301, smaltibili quindi nei rifiuti indifferenziati (secco non riciclabile).

Sanintek
La mascherina
100% Italiana

Telefono

+39 0444 410688

Fax

+39 0444 413714

Dove Siamo

Via B. Ferracina n° 34,
Camisano Vicentino, VI 36043